Ichnussa

la biblioteca digitale della poesia sarda

Quattro mori

Alba ulassese

Aquilino Cannas

(Cagliari 1914 - 2005)

 

 

Nato a Cagliari nel 1914, nell´amato quartiere di Villanova, Cannas è stato sicuramente un personaggio di spicco nella vita intellettuale e politica di questi ultimi decenni. Pubblicista prolifico, dai numerosissimi interessi: dal bilinguismo alla nuraghìa (espressione da lui stesso coniata ed attorno alla quale si sviluppò un ricco dibattito); dalla sua grande passione equestre al più recente interesse per la questione della valorizzazione delle bellezze della nostra Isola e della Città in particolare, e del recupero ambientale in generale.
Direttore della rivista in lingua S´Ischiglia fino al 1990, ha collaborato continuativamente alla maggior parte delle riviste e degli organi di stampa sardi: L´Unione Sarda, La Nuova Sardegna, Tutto Quotidiano, la rivista Altair, Gastronomia Sarda, etc.
Nonostante la varietà dei suoi interventi, è conosciuto soprattutto per la sua vena poetica originale e apprezzatissima: considerato IL poeta di Cagliari, ha pubblicato una raccolta di sue poesie nel volume Disterru in terra, del 1994. Per l´Aipsa Edizioni ha pubblicato il volume Mascaras Casteddaias (1999) che contiene i suoi più recenti componimenti poetici.
È scomparso il 29 maggio 2005.



 


Opere disponibili:


 

Home
Home
Scrivici
Indietro
indietro

_______________________________________________________________

© 2005-2011 Ass. cult. "Sa perda e su entu" - Ulassai. Giuseppe Cabizzosu