Ichnussa

la biblioteca digitale della poesia sarda

Quattro mori

Alba ulassese

Gabriele Comida

(Villagrande 1924 - )

 

 

GABRIELE COMIDA è nato a Villagrande nel 1924.
Felicemente sposato da più di 56 anni, è padre di 8 figli e nonno di 10 nipoti. Risiede a Tortolì ormai da 30 anni. Non avendo avuto la possibilità di frequentare la scuola media, si è accontentato della licenza elementare, e ha conseguito la licenza media nell'anno scolastico 2006-2007, alla veneranda età di 83 anni, al corso serale presso la scuola media di Tortolì. Proviene da una famiglia profondamente cattolica e si sforza di educare i figli secondo i valori cristiani, la fratellanza e il profondo rispetto alla vita. Ancora oggi mette in pratica quello che insegna, trascurando un'offesa per evitare una lite o nascondendo una maldicenza per non danneggiare una persona onesta. Sempre impegnato nel campo sociale e per diversi anni corrispondente di un patronato di assistenza, eletto per 3 volte come Presidente del Consiglio d'Istituto all'l.T.l. di Tortolì e per 11 anni Presidente del Comitato per i festeggiamenti in onore di San Giuseppe Patrono. Per 13 anni ha fatto parte del Consiglio di Amministrazione della Proloco di Tortolì-Arbatax; è stato anche Amministratore presso il Comune di Villagrande e consigliere comunale del Comune di Tortolì.
Sin da ragazzo, appassionato di poesia, occasionalmente cantava nelle feste paesane e anche ai matrimoni, con colleghi improvvisatori. Con l' arrivo dell'era moderna questa consuetudine è andata scomparendo e Gabriele, nel tempo libero anziché cantare scriveva poesie. Ha imparato a usare il computer e oggi ha già scritto e pubblicato 5 modeste opere: "Calchi raccontu de sa vida mia", "Framentos de storia de sa cresia in s'Ozzastra - Sa parrocchia de Santu Giuseppe", "Cantigos Raccontos - Avvenimentos e incontros", "Storia de unu cuaddu furau de numene Colomba" e "Cosas de Iddamanna - Leggende, storia ... e alluvioni". Ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti in numerori concorsi di poesia sarda tra cui "Istillas de lentore" di Ulassai di cui è uno dei poeti più apprezzati.

 


Opere disponibili:

 

Home
Home
Scrivici
Indietro
indietro

_______________________________________________________________

© 2005-2010 Ass. cult. "Sa perda e su entu" - Ulassai. Giuseppe Cabizzosu