Ichnussa

Progetto di pubblicazione e divulgazione libera della grande poesia in lingua sarda

 

Antonio Mura

(Perdasdefogu 03/03/1956 - )

 

 

Antonio Mura, nato a Perdasdefogu il 03 Marzo 1956 dove ha vissuto fino all'età di 12 anni per poi trasferirsi con la famiglia a Cagliari dove ha vissuto fino all'età di 21, successivamente trasferitosi a Lanusei per prendere servizio e lavorare, quale pubblico dipendente, presso il Tribunale.
Attualmente vive nel centro montano di Villagrande Strisaili. E' lureato in Scienze Politiche.
Autore di vari scritti in materia sindacale e sociale, in età avanzata scopre la passione per la scrittura sarda, scrivendo poesie/canzoni per il Coro Ogliastra, Amistade e Tenores Tres Ailes.
Con la poesia/canzone "A KENTU E PRUSU", scritta e cantata in occasione della proclamazione, nel 2011, del primato mondiale sulla longevità della comunità di Villagrande e Villanova Strisaili, si può annoverare fra i novelli scrittori, la stessa poesia/canzone ormai trova riscontri in Ogliastra e anche fuori dalla Sardegna.
Dal libro "Colpevole ma innocente" di Tonino Serra ha tratto un poesia/canzone, "A GIOSUE'", su fatti realmente accaduti a fine del 1800 in Ogliastra, quando furono, in mala fede e innocentemente, accusati dal Procuratore del Re di Lanusei, Nicolò Busincu e Giosuè Piroddi quali mandanti dell' omicidio del loro amico Rugero Tedde, situazione risultata poi non vera e per la quale furono condannati prima all'ergastolo e poi a 18 anni di galera, inutili furono le proteste che si levarono anche nei giornali sardi e continentali e nelle popolazioni ogliastrine, Goisuè e Nicolò furono liberati successivamente senza che "sa Justithia" e il Procuratore de Re (su cane de su Re), così si intende chiamare i suoi aguzzino, facessero ammenda dell'orrore giudiziario.
Si ricordano tra gli altri scritti:

- Sa oghe de su pastore;
- Juntos (Sa strumpa)
- A punt'in susu;
. A Cristu;
- A missa;
- Sa mama.



Opere disponibili:

 

home
Home

indietro
indietro

© 2005 - 2013 Giuseppe Cabizzosu