Poeti sardi

Ichnussa

Progetto di pubblicazione e divulgazione libera della grande poesia in lingua sarda

 

Salvatorangelo Vidili

(Aidomaggiore 1839 - 1928)

 

 

 

Le notizie biografiche su Salvatorangelo Vidili sono estremamente scarne. Dai registri di nascita parrocchiali di Aidomaggiore (non esistevano ancora i registri anagrafici comunali) risulta che Vidili Sisinnio Salvator Angelo, nato da Peppe Michele ed Anna Maria Uda, fu battezzato il 18 novembre 1839 dal sacerdote Andrea Mura assistito dai padrini Antonio Mannis e Antonia Virdis. La sua famiglia era di condizione agiata e imparentata con le famiglie più illustri della zona.

L'atto di morte (questo si presente nell'ufficio anagrafe del Comune) è datato 1 febbraio 1928.

Poeta di livello, studiò Retorica ed era molto amico del poeta di Aidomaggiore Giovanni Atzori.

Famosa fu, nel 1924, composta alla bella età di 85 anni, la sua Critica a sa Mundana Cummedia di Bore Podighe, in cui polemizzò col poeta di Dualchi per i toni ritenuti troppo accesi e diffamatori nei confronti della chiesa. Altrettanto famosa fu la Risposta del Poddighe.

 



Opere disponibili:

 

Home

indietro

© 2005 - 2009  Giuseppe Cabizzosu